domenica 31 luglio 2011

Lughnasadh

Lughnasadh, Lughnasad, Lughnnassadh, Lughnasa, Lunasa, Lammas, il giorno centrale tra il solstizio d'estate e l'equinozio d'autunno, inizia la stagione dei raccolti e celebra tra la vigilia del 31 luglio ed il primo d' agosto la festa del  primo raccolto, la festa della prosperità in cui una parte di ciò che la terra ha donato abbondantemente, per sostanziare i freddi, difficili e poco produttivi mesi invernali, viene conservato insieme ai semi dell'ultimo covone di grano necessari  per la semina dell'anno successivo; si racconta che lo spirito del grano, che sacrifica se stesso per nutrire gli uomini, salti di covone in covone man mano che questi vengono tagliati e  si rifugi nell'ultimo  che viene chiamato "la madre del grano", il primo contadino che porta a termine il suo raccolto, con quest' ultimo covone, per rappresentare simbolicamente la vecchia Cailleach, costruisce un pupazzo chiamato Carlin o Carline che viene gettato di campo in campo finché giunge nelle mani dell'ultimo contadino che ha portato a termine il raccolto, lui dovrà ospitare e prendersi cura di Carlin per tutto l'inverno (in alcune versioni viene bruciato). A Lughnasadh la vecchia Cailleach che presiede l'autunno e l'inverno,  prende il posto ceduto, in un ciclo continuo, dalla giovane Brigit che presiede la primavera e l'estate.


In mancanza di un covone di grano accontentavi di una balla

Chi è in guerra raggiunge una tregua di due giorni con il suo nemico e insieme alla sua gente assiste a gare di cavalli, di poesia e musicali, partecipa a banchetti e giochi e poiché è il periodo che la tradizione considera perfetto per i matrimoni, festeggia gli sposi che in un rito di unione infilano le loro mani in una pietra perforata promettendosi di stare insieme per un anno e un giorno riservandosi il diritto di lasciarsi se, trascorso questo periodo di tempo, si accorgono di non amarsi più e lo comunicano alla loro gente dirigendosi in direzioni diverse dopo essersi posti  schiena contro schiena dentro un solco circolare. 
Gli innamorati seguendo un rito propiziatorio, all'alba della vigilia di Lughnasadh costruiscono una capanna vicino ad un corso d'acqua, la ricoprono di fiori e vi passano la notte insieme, in questo giorno si pratica anche il rituale divinatorio dei mirtilli che se vengono raccolti in grandi quantità presagiscono un inverno che può essere affrontato e superato senza tante difficoltà.


Lughnasadh è la festa dedicata, al dio Lugh il cui nome deriva da lugus  che significa lucentezza, illuminazione, splendore, Lugh figlio di Cian e Eithne nella tradizione irlandese e di Arianrhod e Gwyddyon in quella gallese è  il dio del cielo, del sole, della luce, del fuoco, che protegge l'arte e gli artisti e dona poteri magici a chi crede in lui, l'energia creativa potenziale, donata da  Brigit ad Imbolc è forgiata e messa in atto da Lugh a Lughnasadh. Lugh corrisponde al dio romano Mercurio e al dio  greco Hermes ed è rappresentato come un uomo possente con la barba che tiene in mano un caduceo, una lancia fiammeggiante e una fionda, circondato da animali dall'alto valore simbolico come: il caprone, il corvo, il gallo, il maiale e il serpente. 

Chiunque voglia conoscere la controparte ascendente di Lughnasadh clicchi su Imbolc 


© Sciarada Sciaranti

P.S. pochi giorni fa ho accennato ad Elio della mia passione per le tradizioni e lui gentilmente mi ha dedicato il suo ultimo post sulla Regata Storica di Venezia se qualcuno vuole vederlo,  è veramente interessante e bello, clicchi su De qua e de la...     

sabato 30 luglio 2011

Campionati mondiali di nuoto 2011

Shanghai - Cina
16 luglio- 31 luglio 2011
Campionati mondiali di nuoto


Martina Grimaldi
medaglia d'argento
10 km fondo


Tania Cagnotto
medaglia di bronzo
tuffi dal trampolino


Alice Franco
medaglia di bronzo
25 km


Federica Pellegrini
medaglia d'oro
nei 400
medaglia d'oro
nei 200


Fabio Scozzoli
medaglia d'argento
nei 100 rana
medaglia d'argento
nei 50 rana


Luca Dotto
medaglia d'argento
nei 50 stile libero




Settebello
medaglia d'oro
nella pallanuoto

giovedì 28 luglio 2011

Abolizionismo

L' Abolizionismo è un movimento politico, sociale e intellettuale che nasce in America nel 1830 con l' intento di liberare gli uomini dalla schiavitù.


Il mercato degli schiavi
di Gustave Boulanger
prima del 1882

A tale scopo William Lloyd Garrison nel 1831 fonda un settimanale antischiavista che si chiama " The Liberator " ed oratori  come Lucretia Mott, Wendell Philipps, Charles Sumner e Gerrit Smith, diffondono nel paese attraverso le loro conferenze, l'idea antischiavista. Nel 1833 nasce a Filadelfia la National Anti - Seavery Society e nel 1840 nelle varie associazioni abolizioniste si contano oltre duecentomila aderenti con sostenitori bianchi come Susan B. Anthony, Elisabeth T. Stanton, Theodore B. Welt e sostenitori afroamericani come Frederick Douglas autore della famosa " Autobiografia di uno schiavo ".
Di fondamentale importanza in questa lotta è la nascita della Ferrovia Sotterranea "  una  rete capillare di solidarietà che aiuta, nasconde, protegge e sostiene gli schiavi fuggiti dalle piantagioni che vogliono raggiungere la libertà in Canada, ma la svolta decisiva  per il movimento abolizionista arriva quando la sua corrente di pensiero trova unità di intenti con gli industriali degli stati del nord, la cui politica economica protezionista* basata per l'appunto sull'industrializzazione si oppone a quella liberista-scambista*  degli stati del sud  che si basa sull'agricoltura con lo sviluppo delle piantagioni la cui forza lavoro è garantita dagli schiavi provenienti dall'Africa,


Trasporto degli schiavi in Africa
miniatura del XIX secolo

la manifestazione pratica del potere di questa unità di intenti si  realizza nel 1860 quando viene eletto presidente Abraham  Lincoln che appartiene al partito repubblicano nato nel 1854 e che adotta il programma abolizionista. Gli stati del sud non navigando più in buone acque si uniscono nel 1861 nella " Confederazione degli Stati Uniti d'America "  e l'otto febbraio dello stesso anno eleggono come loro presidente Jefferson Davis, innescando il processo di secessione che da il via alla " Guerra Civile " che dura quattro anni e si conclude nel 1865 con la vittoria degli stati del nord e  l'abolizione della schiavitù. 


Abolizione della schiavitù
Francois Auguste Biard
1848
Museo della storia di Francia

* il protezionismo appoggia e protegge le attività produttive di origine nazionale
* il liberazionismo - scambista appoggia le attività produttive che contemplano il libero scambio con gli stati esteri

© Sciarada Sciaranti

martedì 26 luglio 2011

Buon compleanno David


Il Primo Caporal Maggiore David Tobini nato a Roma il 23 luglio 1983, appartenente al 183° reggimento paracadutisti "Nembo" di Pistoia è stato ucciso in uno scontro a fuoco durante un'operazione congiunta con le forze afghane, a Bala Murghab nella valle del Murghab nella provincia di Badghis. 


Bala Murghab - Afghanistan
25 luglio 2011

P.S. un'amica blogger mi ha fatto presente, in privato, che  per lei il titolo di questo post è brutto,  per me è volutamente amaro perchè David aveva compiuto 28 anni solo 2 giorni prima di essere ucciso ed ha   festeggiato il suo ultimo compleanno  a causa del destino che gli ha riservato la vita.
Un bacio a lei che mi ha dato modo di fare questa precisazione.

sabato 23 luglio 2011

Fiori di campo





"La vecchia casa era stata colpita da qualcosa durante la guerra, e quasi completamente rasa al suolo. La facciata era stata schiacciata verso l'interno, come fracassata da un gigantesco pugno: legno scheggiato e ridotto in poltiglia, travi sporgenti a strane angolazioni, come dita spezzate, il primo piano crollato sui resti del pianterreno. Le macerie di un camino coprivano il tutto con un velo di calcina rossa. Sulla destra una breccia aperta attraversava le rovine, scoprendo tutti gli strati di pietra fusa, calcina e legno carbonizzato, ogni cosa arricciata su se stessa come le labbra di una ferita in cancrena. Le erbacce si erano propagate dalla strada su per il basso fianco della collina, dilagando sulla casa, avvolgendo le rovine con fiori di campo e viticci, smussando col verde le ferite della distruzione."

 Figlio del mattino
 Gardner Dozois

Dedico questo post agli abitanti di Oslo, dell'isola di Utoya e di tutta la Norvegia affinché   possa nascere  un fiore spontaneo  per smussare le ferite della distruzione provocate dall'uomo!

martedì 19 luglio 2011

Budda's bike ?!


N B Questo post non ha nessuna intenzione lesiva o offensiva nei confronti della religione buddista, ma ha l'intenzione di chiedersi quale potesse essere l'intento dell'autore nel posizionare una bici sulla testa del Buddha

domenica 17 luglio 2011

"Presunzione di infallibilità"

" ... Quand'anche l'intera umanità, a eccezione di una sola persona, avesse una certa opinione e quell'unica persona ne avesse una opposta, non per questo l'umanità potrebbe metterla a tacere: non avrebbe maggiori giustificazioni di quante ne avrebbe quell'unica persona per mettere a tacere l'umanità, avendone il potere.
...Ma ridurre al silenzio l'espressione di un'opinione è un male particolare, perchè deruba la specie umana: deruba tanto i posteri come la generazione attuale, deruba chi dissente da quell'opinione ancor più di coloro che la condividono. Se l'opinione è giusta, li si priva dell'occasione di scambiare l'errore con la verità; se è sbagliata perdono il beneficio quasi altrettanto grande e cioè quella percezione più chiara, quell'impronta più viva della verità, che abbiamo quando si incontra con l'errore.
...Non possiamo mai essere sicuri che l'opinione che cerchiamo di soffocare sia un'opinione falsa; ma quand'anche fossimo sicuri, soffocarla resterebbe pur sempre un male.
...Rifiutarsi di dare udienza a un'opinione perché si è sicuri che è falsa vuol dire presumere che la propria certezza equivalga a una certezza assoluta. Ridurre al silenzio una discussione è sempre una presunzione di infallibilità: a un verdetto di condanna basta quest'argomento semplicissimo, ma non per questo meno valido ... "


1865

Sulla libertà - La libertà di pensiero e di discussione

venerdì 15 luglio 2011

I am

Ieri sono entrata nel blog Essere "Niente" di un'amica blogger che si chiama I am, ho scoperto che ha deciso di chiudere il blog perché è stanca; ho cominciato a scrivere un pensiero ma  scioccamente non mi sono accorta che i commenti erano disabilitati, pertanto senza davvero voler essere invadente nei suoi confronti, riporto  il mio pensiero per lei sul mio blog, anche se non so se lo leggerà mai.

Ciao I am  sei una voce fuori dal coro, un occhio vigile e attento ed è per questo che sei preziosa, io sinceramente spero che ci ripensi anche se la scelta è  ovviamente, esclusivamente tua; quando si hanno degli alti ideali, ci si aspetta umanamente, secondo me sbagliando, di essere sostenuti dagli altri e di ottenere un'adeguata partecipazione per quella forma di ingiustizia che si sta denunciando, ma nella realtà spesso non succede così e ci si sente soli, però il grido di allarme che non viene subito percepito si insinua lentamente nel cervello della gente che presa dalla quotidianità (tutti siamo presi dalla quotidianità), ha bisogno di tempo per reagire, molti non reagiranno mai, ma perché è nella loro natura come nella tua e capire e informare; nelle guerre si hanno degli alti e dei bassi  e quelli simili a te anche se si sentono o sono realmente soli, non cessano di lottare perché sanno che da qualche altra parte del mondo c'è qualcuno che sta combattendo un'altra battaglia anche per loro. Tu sei una spina nel fianco di coloro che pensano di poter gestire  la mente degli uomini, ma se hai scelto di smettere di esserlo o vuoi continuare ad esserlo da un'altra parte, è giusto che tu lo faccia, perché sei LIBERA! 

Se qualcuno volesse conoscere e vedere il blog di I am clicchi su Essere "Niente"

giovedì 14 luglio 2011

Roma città eterna

"Possis nihil urbe Roma visere maius"

"Nulla  potrai vedere più grande della città di Roma"

Orazio
Carmen Saeculare 11 - 12
XVII secolo a.C.





Vi posso assicurare che questi tre video non riescono a contenere la straripante, straordinaria e variegata bellezza di Roma.

mercoledì 13 luglio 2011

L'ultimo giorno



Il Primo Caporal Maggiore Roberto Marchini,
28 anni di Viterbo,
paracadutista guastatore dell'8° Reggimento
 Genio Folgore di Legnano
è morto durante il suo ultimo giorno di missione,
a Bakwa, 3 chilometri ad ovest dalla "Forward Operating Base Lavaredo,
a sud di Herat nella provincia di Farah,
nell'atto di disinnescare un led - bomba artigianale.
Afghanistan - 12 luglio 2011

sabato 9 luglio 2011

Su per la salita


" La vita non è un belvedere panoramico ma un cammino, e questo cammino presenta spesso dei punti in salita. Davanti all'improvviso inerpicarsi del sentiero si possono fare due cose, come nelle gite. Si può dire: non ce la faccio più e tornare indietro; oppure ci si riposa un po' e si va avanti. "

Cara Mathilda. Lettere ad un' amica
Susanna Tamaro

giovedì 7 luglio 2011

"La regione della libertà umana"

Quando ho incontrato John Stuart Mill il mio concetto sulla libertà si era formato e sviluppato da tempo, ho aperto il suo libro non avendo idea di ciò che vi avrei trovato e leggendo pagina dopo pagina ho scoperto che il mio personale pensiero sulla libertà era stato scritto e spiegato nel 1859 da un altro; sorprendente! Ho deciso di riproporlo su questo blog diviso in 11 post che pubblicherò gradualmente nel tempo.


Sciarada Sciaranti


John Stuart Mill


" Ecco qual è, dunque, la regione propria della libertà umana. Essa comprende prima di tutto gli intimi domini della coscienza; esige libertà di coscienza nel senso più ampio del termine; libertà di pensare di sentire; assoluta libertà di opinioni e sentimenti in qualsiasi campo, pratico o speculativo, scientifico, morale o teologico. Potrebbe sembrare che la libertà di esprimere e di rendere pubbliche le proprie opinioni rientri sotto un principio diverso, dato che appartiene a quella parte della condotta individuale che coinvolge altre persone; ma siccome ha un'importanza quasi altrettanto grande della stessa libertà di pensiero e siccome poggia in gran parte sulle stesse ragioni, ne è praticamente inscindibile. In secondo luogo, il nostro principio esige libertà di gusti e di occupazioni; libertà di disegnare il piano della nostra vita nel modo più consono al carattere di ognuno; di agire come meglio ci aggrada, affrontando tutte le conseguenze che possono derivarne, senza essere intralciati dai nostri simili finché quel che facciamo non arreca loro danno e anche se dovessero pensare che il nostro comportamento è sciocco, depravato o moralmente scorretto. In terzo luogo, dalla libertà di ogni singolo individuo discende la libertà di associazione fra individui, sempre entro gli stessi limiti: la libertà, cioè, di unirsi per qualsiasi scopo non vada a danno degli altri e purché le persone che si associano abbiano raggiunto la maggiore età e non vengano né costrette né raggirate. "

Sulla libertà - Introduzione

mercoledì 6 luglio 2011

L' orecchio


"Presta a tutti il tuo orecchio, ma a pochi la tua voce."

Amleto
di William Shakespeare

martedì 5 luglio 2011

Paleosuchus Trigonatus Schneider 1801

" ... Intanto si andava innanzi; bisognò passare a guado diversi fiumi, e non senza qualche pericolo, perchè erano infestati da caimani lunghi da quindici a diciotto piedi ... "

Dalla terra alla luna
Jules Verne 


Il "Paleosuchus Trigonatus Schneider 1801"-  dal greco antico "palaios" che significa "antico" più "suchus che significa "coccodrillo" e in riferimento alla forma della testa da "trigonos che significa "tre punte" piu il suffisso latino "recchi che significa  "dotato", è comumente conosciuto con il nome di "Caimano nano di Schneider".


E' originaro del Sud America, vive in natura in Amazzonia, Bolivia, Brasile, Colombia, Ecuador, Guyana, Perù, Suriname e Venezuela, in ambienti  fino a 1300 metri di altitudine, che si trovano prevalentemente lungo corsi d'acqua dolce non particolarmente profondi, ma a volte può trovare rifugio in cunicoli sotterranei.


Si sposta generalmente di notte per pattugliare il territorio o per procacciarsi il cibo, gli adulti si nutrono di lucertole, porcospini, serpenti, uccelli, mentre i piccoli di piccoli invertebrati.


Il colore del  manto è bruno con sfumature verdastre, non ha l'infra orbitale, una cresta ossea necessaria per rafforzare il cranio e le dimensioni che riesce a raggiungere variano tra 1,7 e 2, 3 metri di lunghezza, eccezionalmente 2,6 .


Si riproduce tra i 10 e i 20 anni, quando le femmine hanno raggiunto 1, 3 metri di lunghezza e i maschi 1,4; le femmine all'inizio delle piogge autunnali costruiscono i loro nidi tumulo  possibilmente vicino a dei termitai per fargli assorbire il calore che essi  rilasciano,  necessario per una corretta l'incubazione, qui depongono dalle 10 alle 20 uova che si schiuderanno dopo 115 giorni.

domenica 3 luglio 2011

Sacrificio agli "Dei"


Caporal Maggiore scelto Gaetano Tuccillo
di Pomigliano d'Arco - Napoli
appartenente al battaglione logistico Ariete di Maniago - Pordenone
ha perso la vita nel villaggio di Chagaz a 16 chilometri da Bakwa nella parte est del distretto di Farah -  nell'ovest dell' Afghanistan
2 luglio 2011

sabato 2 luglio 2011

Attimi di vita



" ... Gelati italiani di consistenza vellutata che formano monumentali scale di vaniglia, fragola o cioccolato; coppe gelato che crollano sotto il peso della panna, della pesca, delle mandorle e di ogni sorta di sciroppo; semplici stecchi dal rivestimento croccante, delicati e tenaci insieme, che si gustano per strada tra un appuntamento e l'altro, o le sere d'estate ... "


Estasi culinarie
Muriel Barbery

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...