venerdì 14 aprile 2017

Nel segno della croce


" Oggi e ogni Venerdì Santo si risveglia l'umanità dal sonno profondo e si erge di fronte ai fantasmi dei grandi che guardano con occhi coperti di lacrime il Golgota per vedere Gesù Nazareno legato al legno della croce... 
... Gesù non visse da miserabile, pervaso dalla paura, e non morì lamentandosi dal dolore bensì visse libero e come ribelle fu crocifisso morendo come un grande uomo.
Gesù non fu un uccello dalle ali spezzate bensì una violenta tempesta che con il proprio impeto ha spezzato tutte le ali.
Gesù non venne da dietro l'azzurro del crepuscolo per fare del dolore il simbolo della vita, bensì venne per fare della vita il simbolo della verità e della libertà.
Gesù non temeva i suoi persecutori e tanto meno lo spaventavano i nemici e nemmeno si lamentò dei suoi giustizieri, anzi fu nobile in pubblico e coraggioso di fronte alle tenebre e alla tirannia... "

Gesù in Croce ( composto il Venerdì Santo ) - Le tempeste
Kahlil Gibran



12 commenti:

  1. Cara Sciarada, guardando queste tre croci, credo che tutti gli uomini di buona volontà dovrebbero riflettere!!!
    Ciao e buon venerdì santo con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Era Dio, senza imperfezioni...
    Baci cara Sciarada, buona Pasqua. : )*

    RispondiElimina
  3. Tanti auguri per queste Feste Pasquali a te e famiglia!

    RispondiElimina
  4. Tanti, tanti auguri a te e famiglia e un saluto

    RispondiElimina
  5. Giornata di preghiera e riflessione personale!
    Un abbraccio e tanti auguri per una serena Santa Pasqua!
    Beatris

    RispondiElimina
  6. Lui è “Unico” noi miseri mortali dobbiamo e possiamo lamentarci per la nostra stupidità e cattiveria che spingono il fratello a uccidere il fratello. Amiamoci e sia finalmente la PACE fra tutti i popoli.
    Buona Pasqua a te e ai tuoi cari. Un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  7. Ciao
    tanti auguri di Buona Pasqua.

    RispondiElimina
  8. Tanti cari auguri di Buona Pasqua a te e ai tuoi cari, un abbraccio Stefania

    RispondiElimina
  9. Una grande festa di pace, ed un grande mistero, divino ed umano.
    Grazie per avere indagato e scritto su questo evento che ha cambiato il mondo, ed un grande augurio.

    RispondiElimina
  10. L'umanità ancora è lontana dal coraggio della verità e della libertà.

    Patrizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'umanità sta a dormì Patrì e non ha nessuna intenzione di svegliarsi.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...